I benefici del cavolfiore

https://www.nutritionslimming.it/image/cache/catalog/blog/Salute%20e%20bellezza/!CavolfioreRicetta-696x435.jpg

Si tratta di uno degli ortaggi più coltivati nel nostro paese, ma molti di voi probabimente ignorano i molteplici benefici del cavolfiore e quali influssi positivi possa avere sul nostro organismo. oggi vi portiamo alla scoperta delle proprietà e dei benefici del cavolfiore e di come potete utlizzarlo in cucina per ricavarne il massimo vantaggio.

Il cavolfiore è una particolare tipologia di ortaggio appartenente alla famiglia delle Cruciferae: si tratta di un ortaggio utilizzato in cucina fin dall’antichità, motivo per il quale il suo nome ha un’origine latina legata ai sostantivi “caulis” e “floris”, cioè fusto e fiore. Il cavolfiore era considerato sacro da alcune popolazione dell’antica grecia e  viene tipicamente consumato nei mesi invernali. Il cavolfiore è un alimento apprezzatissimo da tutti coloro che sono a dieta: il suo apporto calorico, infatti, è davvero bassissimo. 100 grammi di cavolfiore cotto contengono appena 17 kcal. Oltre ad essere un alimento perfetto per mantenere la dieta, si tratta di un ortaggio che fa bene all’organismo: cominciamo un viaggio alla scoperta dei benefici del cavolfiore!

Le proprietà nutrizionali del cavolfiore

Il cavolfiore è un ortaggio composta da:

  • Proteine
  • Zuccheri
  • Sali minerali, in particolare calcio, fosforo e potassio
  • Vitamina C
  • Fibre
  • Vitamina B
  • Vitamina K

 

I principi nutritivi del cavolfiore sono numerosi: si tratta di un alimento composto per il 90% di acqua, utile dunque a depurare l’organismo, con una quantità quasi irrilevante di grassi e ricco invece di Sali minerali. Abbondano calcio, ferro, fosforo, potassio, zinco e magnesio, utili per la formazione del tessuto cellulare. E’ anche un alimento ricco di vitamine, in particolare vitamina, B, K e C, in percentuale adddirittura superiore a certi agrumi. Le fibre aiutano la corretta digestione e proteggono l’intestino.

I benefici del cavolfiore

i numerosi principi nutrititivi del cavolfiore sono responsabili delle diverse proprietà benefiche associate a questo alimento:

Il cavolfiore anticancro

Secondo diversi studi americani, il cavolfiore è in grado di aiutare nella prevenzione alla formazione di cellule cancerogene a livello del colon e della prostata: seconso gli studi del National Cancer Instiute di Bethesda chi segue una dieta ricca di cavolfiore o cavoletti di Bruxelles riduce del 50% la probabilità di contrarre questi tipi di cancro. Il segreto anticancro del cavolfiore sarebbe dovuto alla presenza di flavonoidi antiossidanti che sono in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, una delle principali cause dell’invecchiamento cellulare.

Il cavolfiore antinfiammatorio

L’alta concentrazione di vitamine, in particolare vitamina C, e la presenza di Sali minerali, in particolare dello zolfo, aumentano il potere antinfiammatorio di questo alimento: si tratta di un potenziale così elevato da essere in grado di ridurre i sintomi del raffreddore! Oltre ad essere utile nel prevenire i malanni di stagione, il cavolfiore è utile anche nel curare alcuni inestetismi della pelle fastidiosi come l’acne o le infiammazioni cutanee.

Il cavolfiore antiossidante

Si tratta di una proprietà connessa al potere anticancro: l’azione efficace nel ridurre gli effetti negativi dei radicali liberi è utile anche a svolgere un’azione antiossidante in grado di fermare l’invecchiamaneto precoce delle cellule e mantenere il loro tessuto giovane ed elastico in modo da essere più capace nel difendersi dagli agenti esterni.

Il cavolfiore antibatterico

 I Sali minerali contenuti nel cavolfiore lo rendono un alimento capace di contrastare l’azione degenerativa dei batteri e rendere l’organismo più forte nel contrastarne le azioni negative

Il cavolfiore antidiabetico

Il cavolfiore è un alimento particolarmente indicato per tutti coloro che soffrono di diabete: le sue proprietà infatti aiutano a tenere sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue. Il ridotto tenore glucocidico di questo alimento lo rende un cibo consigliabile a tutti coloro che soffrono di problemi legati al livello del diabete.

Il cavolfiore e la digestione

Le fibre contenute nel cavolfiore lo rendono un alimento utile a migliorare il processo digestivo e proteggere l’apparato: si tratta di un alimento capace di contrastare problemi di stipsi o diarrea e regolarizzare l’intestino.

Il cavolfiore e il ferro

Le vitamine presenti in questo alimento aumentano considerevolmente la sua capacità di assorbire il ferro permettendo un loro miglior ingresso nelle pareti intestinali e un conseguente assorbimento più rapido nel sangue. Si tratta di un proprietà utile per quanti soffrono di anemia.

Il cavolfiore e la dieta

Il cavolfiore è un prezioso alleato per tutti coloro che seguono una dieta: contiene pochissime calorie, è ricco di acqua, è facilmente digeribile, è ricco di fibre... Insomma, un alimento gustoso che permette di mantenere un fisico perfetto senza difficoltà!

 

 

 

 

0Comments

Leave a comment





   Bad           Good